NORMATIVA PIANO IMPRESA 4.0 GIA’ INDUSTRIA 4.0

L’EVOLUZIONE NORMATIVA DEL PIANO INDUSTRIA 4.0

L’articolato quadro normativo degli incentivi fiscali a sostegno del piano industria 4.0 è il risultato di interventi congiunti di politica industriale, finanziaria, economica, nonché di chiarimenti tecnici e fiscali forniti, a più riprese, dai seguenti soggetti:

il Governo italiano

il Ministero dello Sviluppo Economico

l’Agenzia delle Entrate.

I principali interventi normativi possono essere così riassunti in ordine cronologico:

Pubblicazione del Piano Nazionale Industria 4.0, il 21 settembre 2016

Pubblicazione della Legge di Bilancio 2017, l’11 dicembre 2016

Pubblicazione della Circolare 4/E/2017, il 30 marzo 2017

Il Piano Nazionale Industria 4.0

Con la presentazione del Piano Nazionale Industria 4.0 il 21 settembre 2016 il Governo italiano ha introdotto misure di sostegno al processo di trasformazione tecnologica, digitale e dei modelli di business delle PMI intenzionate a cogliere le grandi opportunità di crescita legate alla quarta rivoluzione industriale.
Il Piano ha potenziato ed orientato in una logica 4.0 tutte le misure preesistenti che si sono rilevate efficaci e ha introdotto agevolazioni inedite, attrattive e talora dirompenti.


Il ventaglio di incentivi fiscali prorogati con modifiche od introdotti ex novo è ampio e caratterizzato dalla cumulabilità che consente di ottenere un risparmio fiscale consistente :

  • Iper e Super Ammortamento (incentivo agli investimenti privati innovativi in beni).
  • Nuova Sabatini (incentivo agli investimenti privati che facilita l’accesso al credito).
  • Fondo di Garanzia (strumento pubblico di supporto alle imprese che amplia le possibilità di credito).
  • Credito d’imposta R&S (incentivo agli investimenti privati in R&S).
  • Startup e PMI innovative (incentivo alle nuove iniziative imprenditoriali innovative).
  • Patent box (valorizzazione dei beni immateriali).
  • Credito d’imposta per FORMAZIONE 4.0.

CLICCA SUL PULSANTE E VEDI ANCHE :

Top